Pneumatici tubeless

Per pneumatico tubeless si intende un copertone, la cui struttura di gomma e acciaio sia capace di trattnere l’aria di gonfiaggio senza ricorso ad una camera d’aria.

La Metzeler a dichiarare di essere stata la prima ad introdurlo nel 1978, e col nome di tubolare o “palmer”, ha riscosso un certo successo nel mondo delle biciclette da corsa.

Questi pneumatici richiedono cerchioni speciali che possano garantire la perfetta aderenza col copertone richiesta dal funzionamento di questa tecnologia.

Il pneumatico tubeless gode di un minore attrito al rotolamento e una maggiore sicurezza in caso di foratura con piccoli oggetti, grazie alla sua capacità di trattenere al suo interno l’oggetto all’origine della foratura, rendendolo di fatto un tappo al buco da esso stesso causato. Aumenta però il rischio di esplosione dello pneumatico, cosa che lo rende scarsamente popolare nelle applicazioni fuoristradistiche.

Sviluppi ulteriori sono i pneumatici auto sigillanti, contenenti una speciale miscela di butile e neoprene in grado di sigillare le forature, e l’autoportante (“Run-flat”), pneumatico dotato di una spalla rinforzata che consente la guida anche in mancanza di pressione interna. Gli pneumatici RunFlat non sono sempre riparabili, anzi, le case costruttrici di tali pneumatici sconsigliano ai gommisti di ripararli.

Trova gomme

Estive o invernali, sportive o gran turismo, abbiamo le gomme per te.

Ti è piaciuto? Condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email