cambio gomme invernali 2019

Cambio gomme invernali 2019

L’articolo 6 del Codice della Strada (legge n.120 del 29/07/2010) prevede che nel periodo in cui vige l’obbligo “i veicoli siano muniti ovvero abbiano a bordo mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve o su ghiaccio”. Devi davvero cambiare pneumatici? E quando? Ecco tutto ciò che devi sapere sul cambio gomme invernali 2019.

Pneumatici invernali, catene da neve o pneumatici all-season

Durante il periodo invernali hai tre alternative per adeguarti al codice della strada: pneumatici invernali, pneumatici all season e catene da neve. L’opzione che garantisce la miglior sicurezza di guida e le migliori prestazioni consiste nel montare pneumatici invernali, che poi dovrai sostituire con quelli estivi con l’arrivo della seguente primavera. In questo modo sarai sempre dotato di gomme specifiche per la stagione.

In alternativa puoi utilizzare pneumatici estivi (ma non invernali) tutto l’anno, e portare sempre con te le catene da neve. In questo modo avrai buone prestazioni d’estate ma peggiori d’inverno, proprio quando le condizioni di guida sono peggiori. Devono essere utilizzate solo in situazioni di emergenza e smontate subito dopo: per definizione, se ti trovassi ad utilizzarle, questo significherebbe probabilmente montarle e poi smontarle personalmente al freddo, magari durante una nevicata.

Le gomme all season rappresentano la soluzione di compromesso: prestazioni accettabili ma inferiori a quelle di un pneumatico stagionale, in cambio della libertà di non dover sostituire i pneumatici al cambio stagionale.

Trova Pneumatici

Vuoi portarti avanti con le gomme invernali? Trovale ora su Pneuzilla

Date del cambio gomme: quando devi cambiare le gomme in inverno?

Ogni anno il 15 di ottobre è il momento del cambio gomme invernali: scatta l’obbligo di smontare le gomme estive e montare pneumatici invernali o catene da neve. La legge concede un mese di tempo, fino al 15 novembre, ma le regioni hanno la possibilità di indicare date diverse, a seconda del clima locale.

Date del cambio gomme invernali nelle diverse regioni

La lista delle eccezioni alle date ufficiali predisposte dalle regioni è soggetta a cambiamento. Per ora sussistono le seguenti eccezioni regionali:

Cambio gomme invernali in Valle D’Aosta

Dal 15 ottobre al 15 aprile (con riferimento alla statale 26 della Valle d’Aosta e la statale 27 del Gran San Bernardo).

Cambio gomme invernali in Piemonte (provincia di Torino)

Dall’1 novembre su alcune strade elencate qui http://www.cittametropolitana.torino.it/viabilita/percorribilita_strade/strade_obbligo_gomme_neve.shtml

Cambio gomme invernali in Lombardia

Dall’ 1 novembre al 30 aprile con riferimento alla statale 42 del Tonale, dal km 105,980 (Berzo Demo) al km 118,700 (Edolo) e dal km 118,700 al km 147,850 (Passo del Tonale) ; statale 591 bis Cremasca dal km 2,200 (Grassobbio) al km 5,400 (Zanica); statale 39 dell’Aprica.

Cambio gomme invernali in Toscana

Dall’1 novembre al 15 aprile obbligo di dotazioni invernali tra ALL.A1/VDV Nord e Arezzo (km. 210.1 – km. 358.5) e Variante di Valico ALL.A1/VDV Nord e ALL.A1/VDV Sud  (km. 0 – km. 32.966)

Cambio gomme invernali in Emilia Romagna

Dall’1 novembre al 15 aprile , obbligo di dotazioni invernali tra ALL.A1/A58 e Parma (km. 10.646 – km. 119.5)

Cambio gomme invernali in Calabria

Dal 15 novembre al 31 marzo

Cambio gomme invernali in Basilicata

dal 15 novembre al 31 marzo

Infografica cambio gomme invernali 2019

Sanzioni

Il mancato cambio delle gomme può essere punito con una sanzione amministrativa da 85 (ridotta a 59,50 se viene pagata entro cinque giorni) a 1.695 euro e il ritiro del libretto di circolazione.

Differenza tra pneumatici estivi e pneumatici invernali

E’ lecito chiedersi quali siano le differenze tra pneumatici invernali ed estivi che giustificano e rendono necessario il cambio di gomme. Le gomme invernali sono caratterizzate da scanalature più profonde e tagli lamellari più fitti per assicurare un migliore drenaggio e quindi aderenza in condizioni di bagnato, e possono d’altro canto ricorrere a una mescola meno dura di quelli dei pneumatici estivi, non dovendo affrontare il problema del costante contatto con l’asfalto scaldato dal sole fino a diventare incandescente. La mescola più morbida dei pneumatici invernali è intenzionalmente più facile a scaldarsi, per contrastare il possibile irrigidimento del copertone, dovuto alle temperature algide, e la perdita di aderenza che ne consegue.

Nel caso invernale, il freddo irrigidisce le gomme e le rende meno aderenti al suolo: ecco perché hai bisogno di mescole capaci di riscaldarsi e mantenere caratteristiche di flessibilità. Discorso differente per le ruote estive: sono studiate per temperature sopra i sette gradi e per resistere all’usura dell’asfalto bollente.

Le gomme idonee alle condizioni invernali recano la sigla M+S (oppure MS, M-S, M&S)

Indice di velocità degli pneumatici invernali

Durante l’inverno sono autorizzati pneumatici invernali (contraddistinti dal simbolo del fiocco di neve o dalla sigla M+S) con un indice di velocità inferiore di una lettera a quello prescritto, comunque non inferiore a Q (160 Km/h). Per esempio, se sul veicolo sono montati pneumatici estivi con indice W, si potranno montare pneumatici invernali con indice V, ma non con indice H.


Ti è piaciuto? Condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

Say Something